Nella riforma del Nuovo Codice della Strada in discussione alla commissione Trasporti della Camera è completamente assente la mobilità elettrica, una “dimenticanza” che rischia di rallentare la transizione del comparto verso il modello a basse emissioni. Un’occasione mancata che potrebbe essere recuperata seguendo le proposte elaborate da due dei aderenti a e_mob, Adiconsum e Motus-e.

 

Qui il documento di studio con le revisioni in favore della mobilità elettrica.

Pin It on Pinterest

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: