In assenza di tariffe speciali, il prezzo dell’energia domestica è essenziale per contenere le spese di gestione dell’auto elettrica, per lo più ricaricata a casa. Secondo un recente studio di Eurostat il costo medio dell’elettricità pagato dalle famiglie dell’Unione europea (UE) a metà 2018 è di 21,1 euro per 100 kWh, il 3,5% in più rispetto al rilevamento effettuato a metà 2017. Negli Stati membri dell’UE, i costi della “corrente” per 100 kWh più convenienti sono in Bulgaria (10,1 euro), Lituania (11,0 euro) e Ungheria (11,2 euro), mentre i più alti si hanno in Danimarca (31,2 euro), Germania (30,0 euro) e Belgio (29,4 euro). Il dato dell’Italia, settimo paese per costo energetico, non è specificato, ma dal grafico si intuisce che è di poco superiore al costo medio europeo, quindi intorno ai 22 euro per 100 kWh.

Il report completo di Eurostat in inglese è consultabile qui

Pin It on Pinterest

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: