La mobilità elettrica offre diversi vantaggi, in particolare per la ridotta emissione di rumore e vibrazioni, rendendola adatta anche ad utilizzo nelle fasce d’orario notturne e nelle zone a traffico limitato (ZTL).
L’autonomia dei mezzi, tuttavia, può non essere sufficiente a garantire la copertura del servizio senza ricariche intermedie. E’ dunque opportuno prevedere, oltre alle indispensabili ricariche notturne presso i centri logistici delle aziende, anche ricariche in punti di ricarica di potenza “elevata”, da utilizzarsi sia nell’attività diurna, sia per le consegne/ritiri in orari notturni. Questi possono essere convenientemente posizionati presso centri di carico/scarico merci. La scelta di Milano, ad esempio, di regolamentare l’accesso dei mezzi di trasporto delle merci nella zona ZTL è stata positiva e deve essere esportata anche in altri contesti.

Tavola rotonda 2020 / 2030: quali veicoli e mezzi elettrici avremo sulle nostre strade.

Coordina la tavola rotonda: Camillo Piazza (Class Onlus)

L’innovazione tecnologica sta portando ad profonda trasformazione del mercato dell’Automotive dove le nuove forme di mobilità si contraddicono al classico bisogno dell’auto di proprietà. Da questo passaggio, che porterà alla sostituzione dei tradizionali veicoli endotermici, si procederà anche alla trasformazione del paradigma del sistemi di mobilità, che saranno più legati alla condivisione del mezzo e al noleggio. Le case automobilistiche come si stanno attrezzando a questo cambiamento? con quali mezzi intendono essere protagonisti di questo passaggio?
Questa trasformazione sta già avvenendo a un tasso estremamente rapido e l’impatto della trasformazione in corso ed influenzerà anche attività oggi ben consolidate su larga scala, come i riparatori di veicoli, le società di noleggio e le assicurazioni.
La rapida riduzione dei costi nella produzione di batterie porterà l’avvento della mobilità elettrica, avviando quel circolo virtuoso che tutti si auspicano per ottenere una riduzione delle emissioni locali e climalteranti nonché incrementare lo sfruttamento delle energie rinnovabili.

A cura degli espositori e sponsor presenti ad e_mob 2018
In aderenza a quanto stabilito dalla Carta Metropolitana e ai risultati del gruppo di lavoro 3 e 4

Coordina: Valentino Sevino (AMAT)

Pin It on Pinterest

Shares
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: