E_mob 2024 si avvicina, mentre arrivano segnali che sembrano smentire il fronte delle Cassandre che vedono nella transizione all’elettrico l'”inizio della fine” per l’auto e la sua industria europea. Gli incentivi finalmente resi disponibili dal Governo sono andati letteralmente a ruba, segno che l’interesse c’è eccome, bisogna solo rendere l’elettrico più abbordabile per i consumatori.
Questo nell’immediato, perché ragionando con una prospettiva appena più lunga, il vero tema è quello che l’Europa si dia forza, coesione, regole per “fare sistema” nella ricerca e per provare (almeno) ad essere alla pari con Cina e Stati Uniti, una possibilità che Stati europei isolati e che si guardano in cagnesco sicuramente non possono avere.
Più Europa, quindi, non sterili rivendicazioni di maggior spazio e maggiore visibilità da parte di Governi in cerca di facile consenso.

Pensando infine ad E_mob, ci piacerebbe poter contribuire a migliorare la conoscenza e la capacità di giudizio dei cittadini/consumatori, per sottrarli ad un cinico gioco messo in piedi dalla “cattiva politica” per dipingere la transizione ecologica (e, in questo ambito, in primis l’elettrificazione della mobilità) come un’oscura trama ordita dai “poteri forti” contro il “popolo”, che è invece quello che, in carne ed ossa, paga sulla sua pelle e sulla sua salute il degrado ambientale. 

Nuovi incentivi auto

Motus-E: “Ottima notizia per i cittadini, ora sarà decisivo puntare sulla programmazione”

“L’attivazione dei nuovi incentivi auto rappresenta un’ottima notizia per i cittadini e più in generale per tutto il sistema Italia, che grazie a queste agevolazioni potrà riavvicinarsi agli altri grandi mercati europei, tornando a occupare il posto che merita al centro del panorama automotive”.

e_mob 2024

Continuano i preparativi per il panel della 8° Conferenza Nazionale della Mobilità che si terrà a Milano dal 23 al 25 ottobre al prestigioso palazzo Giureconsulti.

GSE insieme a Motus-E per la transizione ecologica nel settore dei trasporti

Allineare la competitività del settore dei trasporti agli standard dell’Unione Europea, favorire una mobilità sostenibile e integrata, adottare politiche innovative e implementare tecnologie avanzate e sostenibili, rinnovare il parco veicoli e potenziare le infrastrutture di ricarica.

Proposta congiunta delle associazioni al Governo su Fondo Automotive e fiscalità delle vetture aziendali

Le Associazioni dell’automotive avanzano una proposta congiunta per mettere il Fondo Automotive al riparo da pericolose distrazioni di risorse e avviare in tempi rapidi una revisione ormai improcrastinabile delle fiscalità sulle auto aziendali.

auto elettriche

Ecobonus – Mobilità sostenibile

È stato pubblicato il 25 maggio 2024 in Gazzetta Ufficiale il DPCM con le misure Ecobonus 2024, che ha stanziato risorse complessive per un miliardo di euro.

Guida per le ricariche condominiali e private 2024

Il Vademecum fornisce uno sguardo esaustivo, seppure sintetico e divulgativo, della realtà e delle potenzialità del mezzo elettrico, rispondendo ad alcune delle domande tipiche sulla ricarica privata.

Ricarica auto elettrica

Pin It on Pinterest

Shares